Bando per Animatore di comunità per la diocesi di Fiesole anno 2020 

Premessa
Nell’ambito del Progetto Policoro della Conferenza Episcopale Italiana, Inecoop, in collaborazione con la Diocesi di Fiesole, ha istituito delle borse di studio per l’anno 2020, ciascuna del valore di € 3.120,00, per la formazione di Animatori di Comunità, individuati dalle Diocesi che aderiscono al Progetto. Il Progetto Policoro è un progetto organico della Chiesa italiana che tenta di dare una risposta concreta al problema della disoccupazione in Italia. Policoro, città in Provincia di Matera, è il luogo dove si svolse il primo incontro il 14 dicembre del 1995.  Attraverso il Progetto, si vuole affrontare il problema della disoccupazione giovanile, attivando iniziative di formazione a una nuova cultura del lavoro, promuovendo e sostenendo l’imprenditorialità giovanile in un’ottica di sussidiarietà, solidarietà e legalità.  

Art. 1 – Finalità -- La borsa di studio è finalizzata a sostenere la formazione in materia di lavoro, imprenditorialità giovanile e animazione territoriale. Ciascuna Diocesi può selezionare un solo candidato. La formazione ha durata annuale per un totale di 600 ore e si articolerà in quattro fasi secondo un calendario che sarà comunicato in corso di svolgimento del Progetto: 1. Corsi nazionali, regionali e interregionali, della durata totale di 120 ore. I corsi saranno caratterizzati da lezioni frontali ed esercitazioni pratiche sui temi che seguono: Vangelo e dignità del lavoro, Dottrina sociale della Chiesa, normative su lavoro e imprenditorialità, progettazione e sviluppo locale, animazione e reciprocità tra i territori. I corsi avranno carattere residenziale con obbligo di frequenza propedeutica al proseguimento del percorso.  2. Percorso diocesano di apprendimento ed animazione per una durata complessiva annuale di 255 ore, osservando gli indirizzi generali del Progetto comunicati in sede di formazione nazionale; 3. Percorso di formazione e-learning per la durata di 225 ore; 4. Un campo estivo a scelta fra quelli accreditati e pubblicati nell’apposita sezione del sito del Progetto Policoro, promossi e organizzati dagli Uffici nazionali di Pastorale sociale, Pastorale Giovanile e Caritas e dalle Associazioni coinvolte nel Progetto.  
Art. 2 - Requisiti di ammissione -L’ammissione alla borsa di studio è subordinata alla ricezione della lettera di impegno della Diocesi che aderisce al Progetto al fine di sostenere il percorso formativo di cui all’art. 1. Possono presentare domanda di partecipazione i giovani in possesso dei seguenti requisiti: - cittadini italiani o di un altro Stato membro dell’Unione Europea; - cittadini non comunitari in possesso di regolare permesso di soggiorno; - età compresa tra i 23 e i 35 anni; - residenza e domicilio in uno dei comuni della Diocesi di appartenenza; - diploma di scuola secondaria di secondo grado; - patente auto di tipo B; - buona conoscenza dei principali programmi informatici. I requisiti di partecipazione devono essere posseduti alla data di presentazione della domanda e, ad eccezione del limite di età, mantenuti sino al termine del rapporto. Non possono presentare domanda i giovani che:  a)  abbiano in corso con gli enti e con gli uffici diocesani che promuovono il Progetto rapporti di lavoro o di collaborazione retribuita a qualunque titolo, ovvero che abbiano avuto tali rapporti nell’anno precedente.  

Art. 3 - Condizioni del servizio- Tenuto conto della dimensione pastorale e di servizio alla Chiesa diocesana, sono ritenute fondamentali le seguenti condizioni: - esperienza ecclesiale nella Diocesi o in una associazione, riconosciuta a livello ecclesiale, possibilmente già impegnata nel Progetto; - conoscenza e interesse per il tema giovani e lavoro; - ottime capacità relazionali ed esperienza nell’animazione di gruppi giovanili; - flessibilità oraria e disponibilità a partecipare ai corsi di formazione (trasferte, pernottamenti, etc.) come riportato all’Art.1.  
Art. 4 - Ruolo del Tutor - Il borsista dovrà svolgere la propria attività formativa sotto la supervisione di un Tutor individuato dalla Diocesi.   
Art. 5 - Presentazione delle domande - La domanda di partecipazione, indirizzata direttamente alla Diocesi partner del Progetto, deve pervenire alla stessa entro e non oltre le ore 13:00 del giorno 02 del mese di settembre 2019.  Le domande pervenute oltre il termine stabilito non saranno prese in considerazione.  La domanda, firmata dal candidato, deve essere: - redatta secondo il modello riportato nell’Allegato 1 al presente bando; - corredata da curriculum vitae da allegare sempre via e-mail (che troverete nel blog del progetto Policoro della diocesi di Fiesole https://policorofiesole.blogspot.com/). Le domande possono essere presentate esclusivamente tramite e-mail all’indirizzodiocesi.fiesole@progettopolicoro.it.  Il candidato riceverà un messaggio di posta elettronica, a conferma dell’avvenuta acquisizione della domanda.  
Art. 6 - Procedure per la selezione dei candidati - La selezione dei candidati è effettuata da una apposita commissione di valutazione nominata dalla Diocesi; essa verifica in capo a ciascun candidato la sussistenza dei requisiti previsti dall’art. 2 e delle condizioni di cui all’art. 3 del presente bando e provvede ad escludere i richiedenti che non siano in possesso anche di uno solo di tali requisiti e/o condizioni. La valutazione dei candidati avverrà in due momenti: al termine della presentazione delle domande, la commissione si riunirà per una prima valutazione della documentazione pervenuta, in un secondo momento si procederà con i colloqui di approfondimento individuali. Le date e gli orari dei colloqui saranno comunicati tramite apposita e-mail. Terminate le procedure selettive, la commissione compila la graduatoria finale in ordine di punteggio decrescente attribuito ai candidati, evidenziando quello utilmente selezionato. Il candidato selezionato riceverà apposita comunicazione.  Il giudizio della commissione è insindacabile e non sono ammessi ricorsi. Alla graduatoria è assicurata, da parte della Diocesi, adeguata pubblicità.  
Art. 7 - Obblighi del borsista - Il titolare della borsa è tenuto a svolgere l’attività di studio cui essa è finalizzata e di cui ai punti precedenti. Per la formazione diocesana, dovrà attenersi al programma di apprendimento diocesano e dovrà operare sotto la supervisione del Tutor e in piena sinergia con gli altri direttori diocesani coinvolti nel Progetto. È obbligo del borsista relazionare mensilmente sull’attività formativa svolta secondo le modalità definite da Inecoop. 
Art. 8 - Importo e modalità di pagamento della borsa di studio - La borsa di studio, di ammontare complessivo pari ad € 3.120,00, è annuale e viene erogata in rate quadrimestrali. Il vincitore del bando, successivamente, dovrà comunicare le proprie coordinate bancarie ed essere in possesso di un conto corrente bancario personale. Essa decorre dal 01/01/2020 al 31/12/2020 ed è subordinata alla regolare partecipazione ai percorsi formativi, di cui all’art. 1, nonché alla redazione della relazione mensile. In ogni caso un’assenza superiore al 10% del monte ore complessivo della proposta formativa pregiudicherà la continuità dell’impegno nel Progetto e l’erogazione dell’importo totale della borsa.  
Art. 9 - Trattamento fiscale e assicurativo - La borsa di studio è soggetta al regime fiscale previsto dalla normativa vigente ed è esente da ritenute previdenziali. Al fine di garantire la copertura assicurativa, Inecoop si farà carico di stipulare idonea polizza di assicurazione per ciascun borsista.  
Art. 10 - Trattamento dei dati personali - Ai sensi del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 e del Reg. UE 2016/679 i dati forniti dai partecipanti sono acquisiti da Inecoop e dalla Diocesi che cura la procedura selettiva per le finalità di espletamento delle attività previste dal bando; successivamente all’eventuale instaurazione del rapporto, saranno trattati per le finalità connesse alla realizzazione del progetto.  Il trattamento dei dati avverrà con l’utilizzo di procedure anche informatizzate, nei modi e nei limiti necessari per perseguire le predette finalità.  Il conferimento di tali dati è obbligatorio ai fini della valutazione dei requisiti di partecipazione, pena l’esclusione dalla selezione.  I dati raccolti potranno essere comunicati a soggetti terzi che forniranno specifici servizi strumentali alle finalità istituzionali del Progetto stesso.   
Art. 11 - Disposizioni finali - A conclusione del percorso formativo, svolto per dodici mesi, Inecoop rilascerà un attestato di certificazione delle competenze acquisite attraverso la formazione espletata. I borsisti che abbiano completato con esito positivo tale formazione, potranno accedere alla eventuale possibilità, qualora la propria Diocesi di appartenenza rinnovi il mandato e l’adesione al Progetto, di continuare a collaborare con Inecoop attraverso la sottoscrizione di un contratto di collaborazione coordinata e continuativa (co.co.co.), per un massimo di due anni. Tale possibilità di contrattualizzazione, tuttavia, rappresenta una eventualità che può verificarsi solo qualora vi siano i presupposti menzionati e solo nel caso in cui il Progetto venga rifinanziato dalla CEI, attraverso apposita convenzione con Inecoop. Non sussiste, pertanto, alcun obbligo né da parte di Inecoop né da parte della Diocesi. Il presente bando è pubblicato sul blog del Progetto Policoro della diocesi di Fiesole policorofiesole.blogspot.com. 

Per ulteriori informazioni potete contattare il n.3337791026 oppure mandare una mail all’indirizzo diocesi.fiesole@progettopolicoro.it


Commenti

Post più popolari